La scuola è ormai iniziata da qualche giorno per tutti, i bambini sono a scuola dalle 5 alle 8 ore, durante le quali sono coinvolti in attività, devono essere attenti e attivi, come possiamo aiutarli con l’alimentazione? Diversi sono i fattori coinvolti e uno di questi è proprio l’alimentazione.

Cominciare la giornata con una colazione equilibrata e nutriente.

 Molte volte i bambini per motivi di tempo, perché siamo sempre di corsa, oppure perché anche a casa i genitori stessi non sono abituati a fare colazione, si tende a saltare questo pasto, che è il primo della giornata. Questo è il primo grande errore, in quanto i bambini, come anche gli adulti, vengono dalle 8-10 ore di digiuno, in cui l’organismo ha comunque continuato a lavorare, per questo è necessario un nuovo “carburante” la mattina per iniziare la giornata, che ci faccia stare svegli e attenti sui banchi di scuola. Inoltre il primo pasto detta anche l’ordine alimentare di tutta la giornata, se mangiamo male la mattina o saltiamo la colazione potremmo, per compensare, mangiare in maniera scorretta anche nei pasti successivi.

Gli spuntini

Sono il ponte tra colazione-pranzo e pranzo-cena, non sono opzionali, ma necessari e devono essere equilibrati e vari. Permettono di arrivare al pasto successivo non troppo affamati, devono fornire energia a “rapido consumo”, permettendo di ricaricare le energie e riprendere le attività con un migliore sprint!

Corretta idratazione

Nello zainetto di scuola non deve mancare l’acqua, bisogna abituare i bambini fin da piccoli ad una corretta idratazione, riduciamo il più possibile il consumo di altre bevande zuccherate.

 

Benedetta Gagliardi

Biologa Nutrizionista

Puoi visitare la pagina della nostra nutrizionista e leggere altri articoli.
Clicca il pulsante in basso

 

Se vuoi essere sempre aggiornato sui prossimi incontri, unisciti alla Community e registra la tua email alla newsletter!